L’anchor text è il nome che viene dato alla parte di testo che contiene un link, ovvero l’elemento testuale che una volta cliccato ci rimanda su un’altra pagina. Il testo di ancoraggio o anchor text è essenziale per una buona costruzione della propria struttura di link interni ed esterni. A livello SEO un sito sano dovrebbe avere:

  • link interni che collegano le diverse pagine interne al sito web;
  • link esterni provenienti da altri siti web e link che a sua volta rimandano verso siti web esterni;
  • nofollow, ovvero link con l’attributo “rel” nofollow, ovvero con un tag html che indica ai motori di ricerca di non seguite tale risorsa e quindi di non soppesarla in termini di posizionamento (Per indicare il nofollow ad un link è sufficiente inserire questo codice HTML sul singolo collegamento: ANCHOR TEXT).

Anchor Text, che parole usare?

L’anchor test è fondamentale per una buona link building, ovvero per quella costruzione di relazioni esterne fra siti web relative ad uno specifico argomento. I link infatti servono innanzitutto per aiutare l’utente nella navigazione, prima che per ragioni di SEO. Questo significa che Google analizzerà in primis l’importanza che questo link ha per l’utente. Ciò ci porta ad alcune essenziali considerazioni:

  • L’anchor text deve essere contestuale all’argomento trattato. Sarà importantissimo scegliere un’ancora che abbia attorno a sé un contesto sensato e quindi l’ancora andrà sempre inserita in modo da non essere discordante con il resto del testo.
  • In secondo luogo l’anchor text dovrà essere “infilato” in modo armonico nella frase, solitamente, infatti, nel tentativo di inserire una parola chiave cocciutamente in un’ancora si finisce per creare dei veri pasticci. Molto meglio, invece, creare un anchor text in cui tutta la frase nella quale è contenuto esprima il concetto legato al testo di ancoraggio.

Tipi di Ancora

Esistono diversi tipi di anchor text completamente differenti. Ad esempio potrete trovare:

  • Anchor text di tipo title, ovvero quel tipo di ancora che riporta precisamente il titolo della pagina alla quale linka.
  • Ancora a chiave secca, ovvero quelle ancore che riportano la parola chiave secca.
  • Ancora naturale, ovvero che non contiene keywords (qui, in questo blog, il nostro sito).
  • Naked url, ovvero url nudo, un’ancora che racchiude esattamente l’indirizzo web.
  • Chiave secca più contesto, ad esempio, se la vostra keyword è “lavastoviglie” e l’ancora è “scegli la tua lavastoviglie economica”.
  • Ancora di tipo brand, ovvero quei testi di ancoraggio in cui è presente la parola o frase contenuta nel nome a dominio, oppure un certo brand o marchio.

La lunghezza dell’Anchor Text

Un anchor text quanto deve essere lungo? Può essere composto da due, tre oppure quattro parole? La risposta ci arriva proprio da John Mueller di Google. L’argomento dell’anchor text è stato discusso nell’ultimo live streaming del 27 novembre 2020.

Nello specifico, Mueller affronta la seguente domanda:

“Trattate il testo di ancoraggio che contiene molte parole in modo diverso rispetto al testo di ancoraggio che contiene solo 2 parole?”

La risposta è stata:

“I don’t think we do anything special to the length of words in the anchor text. But rather, we use this anchor text as a way to provide extra context for the individual pages.

Sometimes if you have a longer anchor text that gives us a little bit more information. Sometimes it’s kind of like just a collection of different keywords.

So, from that point of view, I wouldn’t see any of these as being better or worse. And it’s something where, especially for internal linking, you want to probably focus more on things like how can you make it clearer for your users that if they click on this like this is what they’ll find.

So that’s kind of the way that I would look at it here. I wouldn’t say that shorter anchor text is better or shorter anchor text is worse, it’s just different context”.

Quindi, nonostante non sembri esserci una differenza cruciale fra ancoraggio lungo o corto, ciò che è essenziale è che l’ancora dia informazioni coerenti e con la pagina di arrivo e con la pagina di provenienza del link.

Pubblicato il: Novembre 30th, 2020 / Categorie: SEO / tag = /