La realizzazione di un sito web richiede una serie di accorgimenti importanti se si vuole ottenere visibilità online. Realizzare un sito web che nessuno può vedere è un po’ come avere un ufficio in mezzo al deserto, perciò ricorda che una delle prime considerazioni da fare in ottica SEO è evitare sia contenuti duplicati, che sgradevoli errori grammaticali. Se i primi non sono simpatici a Google, i secondi faranno storcere il naso ai vostri potenziali clienti.

Perché i contenuti duplicati sono un problema SEO?

I contenuti duplicati non riguardano solamente il classico contenuto testuale copiato ed incollato da altri siti web già presenti nella SERP di Google. La duplicazione dei contenuti riguarda anche i parametri url duplicati, che diventano canonici o meno agli occhi di Google. Quando infatti nel tuo sito web sono presenti pagine che trattano di argomenti molto molto simili, Google tende a scegliere un unico URL come canonico (da scansionare), mentre gli altri url sono considerati duplicati e quindi vengono scansionati meno spesso dal bot. Una soluzione a questo problema è indicare a Google quale url scegliere come canonico e cercare di non riempire il tuo sito web con contenuti ridondanti, che non aggiungono un reale valore al contenuto testuale già presente. Ma come fare ad analizzare correttamente il nostro sito web e a capire se presenta problemi legati ai contenuti duplicati?

Siteliner, un tool per scovare i contenuti duplicati

Per analizzare il proprio sito web e correre ai ripari in caso di problemi legati ai contenuti duplicati occorre sfruttare le potenzialità di determinati tool. Siteliner è un ottimo strumento per svolgere questa analisi in velocità. Si tratta di uno strumento realizzato dal team di Copyscape, che analizza il tuo sito web trovando non solo i contenuti duplicati, ma anche i collegamenti interrotti. I collegamenti interrotti sono i link da una pagina del tuo sito web ad un’altra che si sono interrotti, o perché la pagina è stata spostata oppure perché la pagina collegata non esiste più.

Siteliner ti mostra anche le prestazioni del tuo sito web in relazione alla media degli altri siti. In questo modo è semplice rendersi conto dello stato di salute generale del portale analizzato rispetto ad altri. Utilizzare Siteliner è semplicissimo, una volta entrati all’interno del sito web vi verrà chiesto di inserire l’url da analizzare e il gioco è fatto.

Come trovare gli errori grammaticali sul tuo sito web?

Un altro problema legato alla scrittura dei contenuti all’interno del vostro sito web e che potrebbe darvi del filo da torcere è la correzione degli errori grammaticali. Anche il più grande scrittore si trova spesso di fronte a refusi o errori, proprio per questo è nato Grammarly, un plugin per browser che si può installare su Chrome, Safari o Firefox. In questo modo potrai scansionare ogni cosa che scrivi all’interno del browser. Grammarly ti suggerirà come correggere gli errori e si tarerà sulle tue necessità di scrittura. Installare il tool è molto semplice seguendo i passaggi dell’estensione, installabile anche su Windows per correggervi in ogni momento della scrittura. La versione Premium fornisce servizi aggiuntivi come suggerimenti per un vocabolario avvincente o la rilevazione del tono. Con il servizio gratuito però avrete già tutto l’occorrente per migliorare la vostra scrittura e correggere le disattenzioni quotidiane:

  • Correzione di grammatica, ortografia e punteggiatura.
  • Suggerimenti per la coerenza nell’ortografia e nella punteggiatura.
  • Suggerimenti per la scioltezza del discorso scritto.

Ti è piaciuto questo articolo? Continua a seguirci sui social o contattaci se stai cercando un team di professionisti nella realizzazione siti web a Padova. Il nostro studio offre la consulenza gratuita a tutte le aziende e liberi professionisti che desiderino sviluppare un sito web ottimizzato agli occhi di Google e dei vostri potenziali clienti.