Vi siete mai chiesti come sono nati gli e-commerce? Oppure quando è nato il primo negozio online? Il primo e-commerce nasce molto più in là nel tempo di quanto vi potreste immaginare. Siamo nel 1982 e nel mondo avviene un atto che sarà rivoluzionario: la creazione del primo negozio virtuale.

La nascita dell’e-commerce

Le radici del primo e-commerce si possono trovare già nel 1970 quando nacque l’EDI (Electronic Data Interchange). Si trattava del primo servizio elettronico attraverso il quale venivano trasferiti documenti per le grandi imprese di telecomunicazioni. Con la nascita del World Wide Web e l’avvento degli anni Novanta, questo sistema andò ad integrarsi con la rete pubblica. La prima forma di vendita considerata però l’antesignano dell’e-commerce è stata Minitel, nel 1982. Si trattava di uno strumento nato da Videotex – una sorta di odierno televideo – che permetteva di acquistare prodotti dai negozi locali. Si scriveva così la storia delle prime vetrine “online” nel mondo.

Avvicinandoci di più a quello che è il nostro odierno concetto di e-commerce andiamo al 1992, con la libreria online Book Stacks Unlimited (che diventerà Books.com), creata da Charles M. Stack agli esordi degli anni Novanta. Secondo fonti ormai lontane nel tempo e nel web, il primo acquisto online vero e proprio avviene un paio di anni più tardi, nel 1994, precisamente l’11 agosto. In questa data l’imprenditore Dan Kohn, tramite un e-commerce embrionale chiamato NetMarket, vendette un album di Sting che venne comprato a Philadelphia per 12,48 dollari.

Nel luglio 1995 un’altra data è entrata nella storia dell’e-commerce: Jeff Bezos, dal suo garage a Seattle spedisce il primo libro acquistato su Amazon.com. L’ecommerce inizia il suo percorso di successo destinato a durare ancora oggi. Amazon dette vita al primo e-commerce orientato verso il cliente, ovvero con la possibilità di ricercare i prodotti in base al proprio bisogno. Solo quattro anni dopo, nel 1999 Bezis veniva dichiarato dalla rivista Time “Persona dell’Anno”. La sua intuizione di dare vita ad un e-commerce per la compravendita di libri con la possibilità di ricercare il prodotto desiderato aveva segnato un’epoca.

Sempre a metà degli anni Novanta l’informatico ventottenne Pierre Omidyar dava vita al primo portale per le aste online dal nome AuctionWeb. Non lo avete mai sentito? Già, perché oggi è noto con il nome di eBay! Nasceva così un portale davvero rivoluzionario, dove chiunque poteva diventare imprenditore sul web semplicemente postando un annuncio.

Il primo acquisto online in Italia e gli anni 2000

Il 3 giugno 1998 avviene il primo acquisto su un e-commerce in Italia. La piattaforma IBS.it era online da soli 35 minuti e avvenne il primo pagamento su un e-commerce italiano. L’acquisto proveniva dalla California, il prodotto era il libro “La Concessione del Telefono” di Andrea Camilleri. Anche il Bel Paese iniziava a commerciare online, dando il via ad un canale di compravendita destinato al successo planetario.

Negli anni 2000 l’e-commerce inizia a diffondersi a macchia d’olio. Con la nascita dell’ADSL ad alta velocità, i negozi online iniziano a fiorire nel web. Gli ecommerce cominciano a moltiplicarsi a tal punto che nel 2004 vengono regolamentati gli standard di sicurezza: nasce la Payment Card Industry Security Standards Council (PCI). Da lì a pochi anni, con l’arrivo degli smartphone, i negozi online diventeranno sempre più trafficati e prendono il via i primi acquisti dal cellulare.

L’e-commerce diventa un successo planetario

Oggi le persone connesse ad Internet in tutto il mondo sono quasi 5 miliardi. L’e-commerce ha continuato a crescere esponenzialmente, tanto che durante la fase del lockdown in Italia le aziende hanno trovato nei negozi web il proprio porto sicuro. Il mercato mondiale vede una forte presenza di e-commerce nella zona dell’Asia-Pacifico, che detiene indiscussamente la leadership del commercio mondiale con una produzione di 1892 miliardi di dollari. In Europa, ogni anno, almeno il 69% della popolazione effettua un acquisto online, al punto che le vendite al dettaglio toccavano già nel 2018 una produzione di 342 miliardi di euro.

In Italia i consumatori si distinguono per un record particolare: siamo il popolo che acquista maggiormente da smartphone. Secondo una ricerca Mastercard l’85% degli italiani acquista prodotti online da smartphone, mentre la media nel resto dell’Europa si aggira intorno all’80%.

Ti è piaciuto leggere la storia dell’e-commerce? Continua a seguire i nostri contenuti o contattaci per la creazione e-commerce a Padova. La nostra agenzia web è tra le migliori in Italia nello sviluppo di piattaforme Magento per i negozi online. Cosa aspetti?

La  nostra Consulenza è Gratuita!