Marketing editoriale con Facebook o Instagram?

Assolutamente sì! Il mondo dell’editoria è stato tra i primi mercati ad essere investito dall’onda della Digital Transformation: i lettori hanno abbracciato da tempo nuove abitudini di acquisto, anche tramite strumenti come i social network.

Gli ultimi due anni hanno ulteriormente accelerato questo trend aprendo nuove opportunità e strade da percorrere, soprattutto per autori e case editrici.

Com’è cambiato il marketing editoriale con il Covid

Se guardiamo i dati del Rapporto dell’AIE (Associazione Italiana Editori) sulla situazione del marketing editoriale e dell’editoria italiana, vediamo che nel 2020, anno di inizio della pandemia, il mercato ha dimostrato di riuscire a reggere l’urto e, contrariamente alle aspettative, è cresciuto di un 2,4% rispetto al 2019.

Questo fenomeno si devono a diversi fattori, ma il primo tra questi è stata sicuramente la capacità di abbracciare le tecnologie digitali. Durante i mesi di chiusura delle librerie, le vendite di libri online sono quasi raddoppiate rispetto all’anno precedente (dal 27% al 58%). Con la riapertura, questa tendenza non è cambiata e le vendite online si sono assestate al 44%

Dati interessanti anche per quanto riguarda gli ebook, in aumento del 27% rispetto al 2019.

 

Perchè usare i social network per il marketing editoriale

I lettori, quindi, acquistano libri sempre più spesso tramite il web.

Ma non fanno solo questo: coltivano il loro interesse per i libri che amano leggendo recensioni, si collegano via web con persone che condividono i loro gusti letterari, cercano informazioni sugli autori e sulle case editrici. E molto spesso lo fanno tramite Instagram, Twitter o Facebook. In sostanza, diventano una community con interessi trasversali, che offre alle aziende possibilità di engagement altrimenti impensabili.

Le realtà attive nel mercato dell’editoria, in particolare le case editrici, hanno tutto l’interesse a sfruttare le opportunità che ne derivano. Anzitutto, l’opportunità di accorciare la filiera di acquisto e vendere direttamente al consumatore finale, magari tramite un sito ecommerce nativo.

In questo senso, i social network usati per il marketing editoriale possono contribuire ad accorciare le distanze tra i big player e le piccole case editrici. È esemplare, in questo senso, il caso di Melville House Publishing: nata come blog di recensioni, grazie al successo riscosso nel web si è trasformata casa editrice indipendente e oggi sfrutta i social network per dare la scalata alle vette del mercato.

 

Fare marketing editoriale con Facebook

Dopo YouTube, Facebook è il social network più usato in Italia e, per tutte le case editrici che si rivolgono a fasce di pubblico dai 30-40 in su, è una scelta quasi obbligata.

Facebook è terreno fertile per strategie di marketing editoriale di varia tipologia: presentazione di nuovi libri, interazione con autori e scrittori e organizzazione di eventi dal vivo. La sezione “media” può diventare un catalogo digitale di libri che gli utenti possono consultare facilmente.

Le funzionalità di Facebook aiutano anche a creare e mantenere una linea diretta con i lettori, favorendo strategie di fidelizzazione.

 

Fare marketing editoriale con Instagram

Con 20 milioni di utenti italiani attivi ogni giorno, Instagram ha consolidato la propria posizione tra i social network più usati del Bel Paese. Soprattutto per quanto riguarda i millennial (nati tra anni Ottanta e Novanta), una delle fasce di popolazione più scolarizzate e abituate alla lettura.

Similmente a Facebook, Instagram consente di mantenere un contatto diretto con i lettori, usando le inserzioni sponsorizzate anche per raggiungere nuovi utenti potenzialmente interessati alle proposte editoriali.

Instagram è anche il social di riferimento per molti content creator e influencer specializzati in libri, in grado di catalizzare l’attenzione di grandi quantità di utenti.

 

Perché scegliere Web Project Group?

La nostra agenzia ha sviluppato un pacchetto di servizi di web marketing dedicato a case editrici e autori, comprensivo della gestione dei social network.

Grazie all’esperienza accumulata in diversi progetti di marketing editoriale, siamo in grado di usare Facebook, Instagram e altri social media per aiutare le realtà del mercato editoriale a costruire una solida reputazione online e sfruttare le possibilità legate alla vendita tramite ecommerce.

Usiamo i social network in sinergia con altri strumenti di web marketing e nel contesto di una strategia organica, che tenga conto delle particolarità del settore.

 

Contattaci, prendiamoci un caffè e discutiamo del tuo progetto di marketing editoriale! 

info@webprojectgroup.it

049 5461111 

Pubblicato il: Marzo,2022 / Categorie: Social Media / tag = , /

CATEGORIE BLOG