Black Lives Matter (Le vite dei neri contano) è il movimento attivista internazionale che in queste ultime settimane ha lanciato messaggi di protesta da parte di tutta la comunità afroamericana, a seguito dell’uccisione di George Floyd in Minnesota.

Si tratta di un periodo storico che intavola nuovamente l’esigenza di un cambiamento da parte del mondo e anche dei consumatori. Con questo spirito nasce ad esempio l’iniziativa 15 Percent Pledge della designer Aurora James, una vera e propria sfida lanciata a grandi retailer come Sephora. La richiesta di 15 Percent Pledge è esplicitata sul profilo Instagram: “Vi chiedo di impegnarvi ad acquistare il 15% dei vostri prodotti da brand e attività gestiti da afroamericani. In gran parte il vostro business è costruito sul potere d’acquisto della clientela black. Molti dei vostri negozi sono situati in community afroamericane. Molti dei vostri post sponsorizzati appaiono nei feed di utenti black. È il minimo che possiate fare per noi. Rappresentiamo il 15% della popolazione e abbiamo bisogno di rappresentare il 15% dei prodotti che vendete”.

In questo articolo vi parliamo di 8 brand capitanati da donne africane e afroamericane di successo, con storie e vicende diverse.

Abiola Olusola

Marchio nato nel 2017 dalla creatività di Abiola Adeniran-Olusola. Questa grande studiosa di design ed estetica, dà l’avvio definitivo al suo marchio quando la sua collezione Graduate viene selezionata per il Pitti Uomo a Firenze. Da quel momento in avanti il brand prende sede in Nigeria, a Lagos. Le collezioni mixano sapientemente forme, colori e tessuti locali. Il messaggio delle linee di Abiola Olusola è una dichiarazione di individualità: ogni essere umano è un concerto di esperienze, che formano una singola e unica storia, rappresentata da tessuti colorati a mano nella zona occidentale della Nigeria.

Epara Skincare

Epara, nel dialetto nigeriano di Ebira, significa “coccolarsi”. Si tratta di una collezione di prodotti nata nella cucina della fondatrice Ozohu Adoh e indirizzata specificatamente alle esigenze delle donne di colore. L’iperpigmentazione e la disidratazione sono disturbi della palle particolarmente vissuti nelle aree dell’Africa. Epara sviluppa quindi prodotti scientificamente studiati, con grande qualità e con ingredienti derivati dai terreni africani.

Ahluwalia Studio

Priya Ahluwalia è una designer londinese che ha deciso di attingere alle sue origini nigeriane e indiane per mettere in evidenza l’emergenza dell’industria dei rifiuti e indicare al mondo la strada verso il futuro: l’abbigliamento second hand. Tra i finalisti del LVMH Prize for Young Designers 2020, nel 2019 si è aggiudicata l’H&M Design Award, venendo così descritta dal consulente creativo di H$M: “Priya è così appassionata, con una storia che risuona con così tante culture e sfondi diversi. Può essere un leader, mostrando all’industria che la moda può essere sia bella che rispettosa dell’ambiente”.

Asata Maisé

Asata Maisé è una designer con formazione autodidatta che riutilizza tessuti vintage per creare pezzi unici che ci riportano agli anni ’60 e ’70. Nel 2016 crea il suo brand basato sui principi della sostenibilità e sull’esplorazione del passato.

Aba Love Apothecary

Aba Gyepi-Garbrah è un’aromaterapista certificata, che ha avviato un marchio che abolisce le fragranze sintetiche! L’amore per la medicina vegetale di Aba Love Apothecary ha portato alla creazione di prodotti che non contengono agenti petrolchimici o parabeni.

Bed on Water

Shanel Campbell di Bed on Water  nasce nel Bronx. Shanel è un’afroamericana di prima generazione con padre giamaicano e madre cruxiana. La sua produzione richiama le tematiche del Manifesto afro-futurista mondano e ripercorre le sue esperienze passate come persona di colore nell’America degli anni Novanta e Duemila.

Mary Louise Cosmetics

Mary Louise Cosmetics è un marchio nato nello studentato di Akilah Releford alla Howard University.  Releford ha progettato un marchio vegano al 100% famoso soprattutto per il siero Miracle, nato per eliminare l’acne e le sue cicatrici. Questo prodotto dona alla pelle un bagliore ineguagliabile e si distingue per i prodotti puri utilizzati e il prezzo alla portata di tutte le tasche.

Epi.Logic

L’ideatrice di Epi.Logic è la Dott.ssa Jeanniton, che ha sviluppato i suoi prodotti dopo anni di studi su tutte le tonalità di pelle. La Dott.ssa Chaneve Jeanniton sostiene da anni l’importanza della bellezza che prescinda dall’estetica. La bellezza diventa una vera e propria coccola per le donne, un nuovo modo per abbracciarsi.