Voucher 3i – Investire in Innovazione è il nuovo incentivo rivolto alle startup innovative finalizzato a finanziare l’acquisto di servizi di consulenza per brevetti. L’iniziativa è promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico e gestita da Invitalia e si rivolge al triennio 2019-2021 con un budget di 19,5 milioni.

Le imprese che avranno bisogno di registrare un brevetto per invenzione industriale saranno supportate e tutelate. Come? Tramite il rilascio di un voucher per l’acquisto di servizi specialistici forniti da appositi consulenti.

Il fornitore del servizio fatturerà direttamente ad Invitalia, portando così l’impresa che ha avuto il servizio a non spendere nulla. Le domande possono essere presentate a partire dal 15 giugno e senza scadenza.

Chi può partecipare all’incentivo Invitalia?

Le condizioni affinché una startup innovativa possa partecipare all’incentivo Voucher 3i sono:

  1. Che sia costituita da almeno 60 mesi e che abbia sede all’interno dell’Unione Europea oppure in Stati aderenti all’accordo sullo spazio economico europeo.
  2. Avere dal secondo anno di attività una produzione annua inferiore a 5 milioni di euro.
  3. Non aver distribuito utili e avere come oggetto sociale prevalente la commercializzazione di servizi o prodotti dall’alto valore tecnologico.
  4. Non essere stata costituita da scissione o fusione societaria / a seguito di una cessione.
  5. Possedere uno dei seguenti requisiti in aggiunta alle specifiche di cui sopra:
  • Avere spese in ricerca e sviluppo non inferiori al 15%.
  • Il personale impiegato deve essere costituito da almeno 1/3 di dottorandi, dottori di ricerca o ricercatori, oppure da almeno 2/3 di soggetti aventi laurea magistrale.

Che tipo di finanziamento dà Voucher 3i?

Voucher 3i è rivolto a chi deve acquisire servizi specialistici di consulenza per il rilascio di un brevetto. L’incentivo può riguardare:

  • la verifica della brevettabilità (€ 2.000 + IVA)
  • la stesura della domanda di brevetto e il deposito della stessa (€ 4.000 + IVA)
  • il deposito all’estero di una domanda che rivendica la priorità di una precedente domanda nazionale di brevetto (€ 6.000 + IVA)

Ogni startup innovativa può richiedere massimo 3 voucher nell’arco di 1 anno (12 mesi dalla prima richiesta) per differenti brevetti.

Chi fornisce il servizio?

I servizi possono essere forniti esclusivamente dai consulenti in proprietà industriale e avvocati iscritti negli appositi elenchi predisposti e gestiti dall’Ordine dei consulenti in proprietà industriale e dal Consiglio nazionale forense.

La Web Project Group perciò ha deciso di intessere una partnership con un consulente abilitato, un avvocato che vi fornirà tutti i servizi relativi al bando Voucher 3i. Da anni siamo a disposizione di aziende e clienti con i nostri servizi, che non includono solamente l’informazione, ma anche l’azione concreta. Proprio per il sostegno delle startup abbiamo deciso di attivare questo servizio, che ci vede in collaborazione con un consulente abilitato. Contattaci per avere subito un servizio gratuito per ricevere l’incentivo di Invitalia.