Le pubblicità di Natale più belle di sempre

Sainsbury’s, “Christmas 1914”, 2014 

Questa pubblicità di Natale racconta la vera storia della tregua di Natale durante la Prima Guerra Mondiale.

Realizzato in collaborazione con The Royal British Legion, descrive i due giorni in cui le truppe tedesche e quelle alleate hanno smesso di combattere per celebrare il Natale. Lo slogan utilizzato nella campagna, “Christmas is for Sharing”, promuove lo spirito di quel magico ed incredibile Natale del 1914. Un messaggio che suona reale anche 100 anni dopo.

Perché ha funzionato:  

  • Questo annuncio ha portato alla luce una delle storie più famose della Prima Guerra Mondiale nel suo centenario. Si basa su una semplice verità – che siamo tutti umani – e ci ricorda che lo spirito del Natale può unire le persone.

Le persone sono rimaste così deluse dalla pubblicità del marchio negli anni successivi, che ancora oggi stanno tornando a cercare online lo spot del 2014 in dimostrazione della sua efficacia.

Apple, “Condividi i tuoi regali”, 2018

Apple ci incoraggia a condividere ciò in cui siamo bravi in questo Natale.

Questa campagna animata dà una prospettiva diversa ai “regali” per le festività natalizie. La sua rinfrescante interpretazione del Natale combina tre dei più grandi strumenti di marketing: una bella storia, un bel brano (Billie Eilish non può sbagliare) e, ovviamente, un cane.

Perché ha funzionato:

  • Ancora una volta, la grande narrazione è al centro di questo annuncio e Apple ha dato vita ad un bell’intrigo.

Meno di un mese dopo il rilascio, il video era già stato visto oltre 9 milioni di volte e questo senza alcuna pubblicità esplicita.

Aldi, “Santa Crashes Christmas”, 2018

Babbo Natale si schianta nel bel mezzo del nulla e alcuni simpatici australiani lo aiutano a tornare al lavoro.

Questo breve film di Aldi racconta la storia di un Babbo Natale sui generis che si è perso per strada dopo essere precipitato nell’entroterra australiano. Babbo Natale non sa che le persone della comunità hanno ricostruito la sua slitta. Quando lo scopre, è sopraffatto dalla gratitudine.

Perché ha funzionato: 

  • Questo annuncio celebra ciò che significa essere un australiano. È un concetto facile da comprendere, ma è molto significativo per tutti gli australiani.

L’annuncio ha avuto un’incredibile risposta da parte della stampa, vincendo diversi premi.

John Lewis, “Moz the Monster”, 2017

Un ragazzo fa amicizia con l’adorabile mostro sotto il suo letto.

John Lewis è noto per le sue campagne natalizie e nel 2017, il gigante del commercio al dettaglio britannico ha creato la sua campagna “Moz the Monster” con lo slogan “Per i regali che illuminano il loro mondo”. La campagna è incentrata su un ragazzino che ha paura del buio finché non incontra Moz, il mostro che si diverte con lui ogni notte, impedendogli di avere paura. Questa campagna ribalta la favola del “mostro sotto il letto” per creare qualcosa di emozionante e memorabile.

Perché ha funzionato:

  • Quasi tutti nel mondo occidentale sono a conoscenza delle favole e leggende circa i mostri sotto al letto quindi la campagna ha avuto grande risonanza.

Il cortometraggio è stato intelligente, divertente e commovente: una combinazione vincente.

>>Leggi anche La storia della pubblicità, dal 1472 ad oggi

Categorie

Archivio

Su di noi

Siamo un'agenzia di web marketing che si occupa di creazione siti web, e-commerce, social media marketing e SEO. Contattaci per avere una consulenza gratuita!

Preventivo Gratuito

Offriamo servizi SEO professionali che aiutano i siti web ad aumentare drasticamente il loro traffico di ricerca organica rendendoli in evidenza nelle prime posizioni anche quando si tratta di parole chiave altamente competitive.

Altri articoli  del blog

Vedi tutte le news