La pubblicità sanitaria su Facebook è tra gli strumenti più utili per raggiungere nuovi clienti e per consolidare il rapporto con quelli già acquisiti, favorendo la crescita della reputazione online dell’azienda o del professionista.

Questo strumento permette in primis di informare gli utenti sulle cure proposte e sulla professionalità del team medico e si rivela davvero utile per differenziarsi dai propri competitor. A differenza di altri settori, la pubblicità sanitaria su Facebook deve confrontarsi con una normativa legale che oggi risulta ancora in divenire: il marketing medicale digitale è infatti soggetto a una serie di limitazioni volte a tutelare l’etica medica. 

Pubblicità sanitaria su Facebook e normative

In Italia non esiste una legge ad hoc che regoli la pubblicità su Facebook.

Tutto ciò che riguarda il marketing sanitario è regolarizzato dalla Legge 248/2006, istituita con il Decreto Bersani. Prima di questa data, le cliniche non erano autorizzate a fare pubblicità e promozione. Negli ultimi anni la pubblicità medica è stata liberalizzata, ma ci sono ancora una serie di restrizioni da rispettare per evitare errori o sanzioni.

Stando anche alla Legge 145/2018, la comunicazione medica non può essere puramente commerciale ma è necessario mettere al primo posto l’informazione dei pazienti. 

Nello specifico, il codice di Deontologia Medica, prevede una serie di condizioni che lo specialista è tenuto a rispettare:

 

pubblicità sanitaria su facebook

 

Marketing sanitario sui social: tutti i vantaggi

Date queste limitazioni, vale la pena investire in pubblicità social per il tuo studio medico?

La risposta è assolutamente sì! 

Al giorno d’oggi i social network rappresentano una grande piazza virtuale, in cui confrontarsi con i potenziali clienti, costruire una community e incontrare nuovi potenziali clienti. Nonostante le limitazioni più o meno esplicite, attraverso una buona strategia digitale la pubblicità sanitaria si rivela uno strumento potentissimo per:

La campagne di comunicazione su Facebook o Instagram consentono – e in effetti non possono prescindere da – l’impiego di inserzioni sponsorizzate: queste sono indicate soprattutto quando l’obiettivo dell’azienda è quello di generare click e conversioni verso il sito web dello studio medico o di accrescere l’engagement da parte degli utenti (like, condivisioni, menzioni, ecc).

Leggi anche “Business Suite: cos’è e a cosa serve

 

pubblicità sanitaria su facebook

Come fare pubblicità sanitaria su Facebook?

Fare pubblicità sanitaria su Facebook permette di ottenere risultati concreti e misurabili, ma è fondamentale affidarsi a un team di professionisti con esperienza specifica nel marketing sanitario, in grado di analizzare le specifiche esigenze della clinica o studio medico, individuare i competitor, profilare il target di riferimento e produrre contenuti in grado di far crescere il business nel rispetto delle normative!

 

Pensi che la pubblicità sanitaria possa aiutare il tuo business?

Contattaci per una consulenza e scopri come far crescere il tuo studio medico con il marketing digitale. 

info@webprojectgroup.it

049 5461111 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solverwp- WordPress Theme and Plugin