La velocità di un sito web quanto è importante agli occhi di Google? E agli occhi del tuo cliente? Moltissimi si affidano ai test velocità per siti web, come quelli che vi abbiamo presentato nell’articolo su come misurare e ottimizzare i Core Web Vitals del tuo sito.

Quanto è importante la velocità per il tuo sito web?

Stando ad uno studio condotto da Amazon una differenza di 100 ms, praticamente impercettibile all’essere umano, basta per ridurre le vendite del 1%. La velocità del sito web inficia:

  • Il tasso di conversione.
  • Il posizionamento del sito internet.
  • I risultati delle campagne PPC.

Un sito web lento significa buttare soldi in investimenti SEO, promozioni Ads e molte altre attività digitali. Infatti, seppure il metodo di acquisizione dei tuoi nuovi clienti sia corretto, non è funzionale, perché la pagina su cui atterrano i clienti non è ottimizzata. Nel 2021 le conseguenze di un sito internet lento saranno ancora più drastiche, in quanto è atteso un Update che potrebbe incrementare la rilevanza per Google della velocità del tuo sito.

Analisi preliminare e pulizia del sito

Per aumentare la velocità dei siti web WordPress devi iniziare da una fase di analisi preliminare, che comprende l’utilizzo di alcuni strumenti come GtMetrix e Pingdom. Con questi due tool semplicissimi potrai avere una panoramica chiara di ciò che non funziona all’interno del tuo sito web e ottimizzare il tempo di caricamento delle pagine grazie ad alcuni accorgimenti.

Un’importante procedura da compiere è ridurre le richieste HTTP sul sito. Quando un sito WordPress viene visitato, infatti, WP invia richieste http ai server per mostrare i contenuti agli utenti. In base alla quantità di elementi che il tuo sito carica aumentano o diminuiscono le richieste http.

Per prima cosa elimina tutto ciò che sul tuo WordPress non è necessario, come i plugin che non utilizzi, oppure che non sono fondamentali per il tuo sito web. Infatti tutti i plugin creano per ogni file generato una richiesta http. Seleziona quindi solamente i plugin davvero necessari per il funzionamento del tuo sito internet e se talvolta hai bisogno di un plugin temporaneo, ricordati di disistallarlo quando non ti servirà più. Per lo stesso motivo ti consigliamo anche di eliminare temi e immagini inutilizzate e di comprimere le immagini invece necessarie con appositi tool.

Riduci le richieste HTTP con gli strumenti giusti

Puoi ridurre le richieste http riguardanti le immagini unendo più immagini in un unico file con gli sprite di immagini CSS. Una pagina che contiene più immagini comporta che per il suo caricamento l’istallazione WordPress farà varie volte avanti e indietro sul server per ottenere le informazioni. Se invece le stesse immagini vengono unite in un unico file sprite, a WP sarà necessario un unico viaggio per il recupero. Per farlo si possono utilizzare diversi metodi, il più semplice dei quali è il tool CSS Sprite Generator.

Un altro modo per ridurre le richieste HTTP e velocizzare il tuo sito web è la memorizzazione dei file nella cache. Sfruttare la memorizzazione della cache significa permettere la memorizzazione delle pagine del sito in una zona di memoria del browser. L’obiettivo è quello di impedire che i dati vengano scaricati ogni volta per ciascuna richiesta.

Creare un sito veramente efficiente è un’operazione complessa, che richiede necessariamente attenzione a molti accorgimenti tecnici come la riduzione delle richieste HTTP. Per creare un sito web davvero veloce è necessario affidarsi a professionisti e intraprendere una serie di operazioni che potranno darti vantaggi incredibili non solo nel posizionamento di Google, ma anche nelle conversioni dei clienti.

Se vuoi la guida di un team esperto per la realizzazione del tuo sito web a Padova Contattaci. Ci occupiamo sia dello sviluppo di siti web da zero, sia dell’ottimizzazione SEO delle tue pagine.

Scopri di più, vieni a conoscerci, la Consulenza è Gratuita.