Vorresti sapere come funziona la SEO con i video? 

Probabilmente saprai già che il video è uno strumento potentissimo per presentare in pochi minuti prodotti e servizi, per coinvolgere il tuo pubblico e facilitare il processo di conversione. Grazie alla SEO tramite video potrai ottimizzare la visibilità dei tuoi video e raggiungere un pubblico sempre più ampio. 

Come usare i video per migliorare la SEO del tuo sito web 

Negli ultimi anni, l’uso dei video in ottica SEO è diventato sempre più importante per favorire l’engagement degli utenti e il posizionamento del sito web nella SERP dei motori di ricerca. 

Ma nello specifico cosa significa fare SEO per i contenuti multimediali? Come per i testi, anche per i video si parte sempre dalla ricerca delle keywords e da interventi di tipo tecnico e creativo per intercettare gli intenti di ricerca degli utenti. 

Ovviamente, prima di procedere con l’ottimizzazione SEO del video da pubblicare nel sito web e nei social network, è fondamentale accertarsi di avere tra le mani un contenuto di qualità, realizzato da un videomaker professionale. 

seo video

Ottimizzare video in ottica SEO: cosa sapere

Ottimizzare i video in ottica SEO è un’operazione che permette di sfruttare al massimo il contenuto realizzato, aiutando i crawler dei motori di ricerca a intercettare e comprendere le informazioni dei video che si trovano nelle pagine dei siti web. Attraverso i metadati forniti, infatti, i video vengono indicizzati come elementi multimediali appartenenti a una pagina e mostrati sia tra i risultati di ricerca verticale di Google Video che tra i risultati universali, con un rich snippet di video. 

Come indicizzare e posizionare i video tra i primi risultati? 

  1. Fai capire al motore di ricerca dove si trova il video: attraverso strumenti come la Search Console di Google puoi fornire una mappa dettagliata del sito in formato XML, in modo da fornire delle informazioni su tutti i video presenti. 
  2. Migliora il ranking dei tuoi video per le query pertinenti: per aumentare i click sui tuoi video migliora i titoli e la meta description. In questo modo potrai dare delle informazioni in più sui contenuti e attirare l’attenzione degli utenti. Inoltre, su Youtube puoi usare anche hashtag e tag nella descrizione.
  3. Presta attenzione alla durata del video: anche se non ci sono delle regole rigide sulla lunghezza del video, cerca di pensare sempre agli intenti di ricerca degli utenti. Per i video di presentazione aziendale non andare oltre i 2 – 3 minuti, altrimenti rischi di annoiare i tuoi utenti. Se, invece, hai deciso di realizzare un video tutorial per spiegare uno dei tuoi servizi, il contenuto può anche essere più lungo (intorno ai 10-20 minuti).
  4. Ottimizza i collegamenti ipertestuali: anche per la SEO video, i link in ingresso sono fondamentali per aumentare l’autorevolezza della tua pagina e conquistare le prime posizioni in SERP. Fai in modo che la pagina del tuo video sia ben referenziato, servendoti anche di PR e influencer in linea con il tuo settore. 

seo video

Quando SEO e engagement vanno di pari passo

Attraverso i video è possibile raccontare un marchio facendo leva sull’impatto emozionale degli utenti e acquisire così nuovi clienti. 

I contenuti multimediali sono sempre più apprezzati dagli utenti, soprattutto per la facilità di fruizione e di condivisione. Molte aziende stanno già sfruttando la SEO tramite video per posizionarsi tra le prime posizioni dei motori di ricerca e per creare e condividere contenuti di valore, in modo da emozionare, intrattenere e informare gli utenti. 

Vuoi sapere come migliorare i tuoi risultati di business con la SEO video?

Contattaci ora per una consulenza! 

info@webprojectgroup.it

049 5461111 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solverwp- WordPress Theme and Plugin