Sito web con www o senza www?

Quando digiti un sito web nella barra di ricerca sei solito utilizzare il www? Sapresti dire se i siti web di Amazon, Wikipedia e Twitter inizino con o senza il www? Se la risposta è no, non preoccuparti, perché non sei il solo! Ma quali sono le differenze fra un dominio www e uno senza?

Esistono problematiche SEO a riguardo? E come comportarsi con il trasferimento di un sito web? In questo articolo andremo a rispondere a tutte queste essenziali domande.

Creare un Sito web con o senza il www?

Partiamo col dire che a fini pratici non c’è differenza particolare per un’azienda fra la scelta del dominio con o senza www, sebbene siano due cose differenti da un punto di vista tecnico.

Un tempo non era possibile esimersi dall’acronimo WWW (World Wide Web) per la realizzazione del proprio sito web, ma oggi è possibile. La cosa essenziale che dovrai sempre tenere a mente è che il tuo sito web sia sempre raggiungibile sia da chi digiterà www sia da chi non lo digiterà.

Problematiche in ottica SEO

Da un punto di vista SEO, non importa quale opzione scegli, come è stato confermato da John Mueller su Twitter.

Google però vede i domini con www e senza www come due entità distinte, quindi questo potrebbe portare problematiche per quanto riguarda i contenuti duplicati. Ciò che conta quindi per la SEO è dire a Google quale delle varianti del nome di dominio è la tua preferita. Quando si tratta di indicare il tuo nome di dominio preferito (chiamato anche canonico), hai diversi sistemi a portata di mano. La soluzione più comune sarebbe impostare reindirizzamenti 301. In questo modo, ogni volta che un server riceve una richiesta al dominio non canonico, reindirizzerà automaticamente gli utenti all’equivalente canonico. Pertanto, se la tua versione preferita è www.esempio.com e un utente digita esempio.com/01, finirà per vedere www.esempio.com/01 nella barra degli indirizzi del browser. Se per qualche motivo non disponi di mezzi tecnici per impostare i reindirizzamenti 301, puoi aggiungere il tag rel = canonical all’interno dei tag <head></head> della pagina.

Come muoversi per effettuare il redirect

Sarà possibile effettuare un redirect 301 alla versione ufficiale del sito web sia che sia con www, che sia senza. Il redirect può essere effettuato direttamente da Cpanel, che permette di impostare il reindirizzamento da dominio senza WWW a WWW e viceversa.

Come muoversi per effettuare questo passaggio?

Sarà necessario accedere al pannello di controllo di Cpanel e indicare l’area dominio di tuo interesse scegliendo la funziona redirect fra le opzioni:

  • Temporaneo o permanente.
  • Tutti i domini o solo uno.
  • Link al quale reindirizzare.

Tag Canonical

Qualora il server pubblichi gli stessi contenuti con url con e senza WWW e non potessi effettuare il redirect 301, sarà necessario inserire il meta tag corretto. Yoast consente di impostare come canonical la pagina corretta, ma in alternativa la sintassi html da inserire all’interno delle pagine è:

<link rel=’canonical’ href=’https://www.esempio.it/’ />

Grazie a questo tag potrai dire a Google quale sia per te la pagina principale da indicizzare e quali no. Un URL canonico infatti è l’URL della pagina che Google ritiene più importante tra un insieme di pagine duplicate all’interno di un sito.

Ti è stato utile questo contenuto? Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato sulle news del mondo digital marketing o clicca qui per un preventivo SEO gratuito e immediato!

 

Categorie

Archivio

Su di noi

Siamo un'agenzia di web marketing che si occupa di creazione siti web, e-commerce, social media marketing e SEO. Contattaci per avere una consulenza gratuita!

Preventivo Gratuito

Offriamo servizi SEO professionali che aiutano i siti web ad aumentare drasticamente il loro traffico di ricerca organica rendendoli in evidenza nelle prime posizioni anche quando si tratta di parole chiave altamente competitive.

Altri articoli  del blog

Vedi tutte le news