Un sito web veloce è molto importante per aumentare il traffico online e non essere penalizzati dai motori di ricerca. Vediamo di seguito due delle problematiche più comuni legate alla lentezza di un sito web, il server e la connessione e come risolverle per aumentare la velocità di un sito web.

L’importanza di un sito web veloce

In un mondo sempre più connesso e globalizzato, è fondamentale disporre di un sito web veloce e responsivo, per raggiungere visitatori e aumentare il traffico di visite. Negli ultimi anni, i tempi di attesa per il caricamento di un sito web sono diminuiti enormemente, una conseguenza necessaria legata ai tempi di attesa sempre più ridotti dei consumatori. In generale, quando un utente approda su un sito web, il tempo massimo di attesa durante il caricamento è di circa sette secondi, mentre già dopo 3 secondi il 57% delle persone abbandonano il sito. Una finestra temporale estremamente ridotta che costringe il sito a caricarsi sempre più velocemente: se una pagina web risulta lenta, l’utente la abbandonerà prima ancora che abbia finito di caricarsi senza nemmeno visualizzarne il contenuto.

Per queste ragioni, la velocità e la responsività di un sito web sono fattori imprescindibili per il successo del sito. Tuttavia, può spesso capitare che un sito web risulti lento e faccia molta fatica a caricare testi o immagini. La poca velocità  di un sito web può essere dovuta a diversi fattori, ed è fondamentale identificarli al più presto per risolvere il problema: un sito poco responsivo viene inoltre penalizzato dai motori di ricerca, comportando un ulteriore perdita di traffico organico.

Tra i motivi che determinano la lentezza di un sito, ce ne sono due in particolare molto diffusi, ovvero  quelli legati al server e alla connessione. Vediamo in cosa consistono e cosa possiamo fare per risolverli.

Sito web lento a causa del server

Un sito web lento può essere sintomo di un problema al server. Tra i problemi più comuni e, fortunatamente risolvibili, possiamo individuare due problematiche principali :

  • Server Down: il server non funziona momentaneamente e di conseguenza tutti gli utenti presenti su quel server avranno difficoltà a visualizzare il proprio sito web.
  • Problemi di sovraccarico: questa problematica si sviluppa soprattutto all’interno di server condivisi, cioè dove risiedono più utenti. In questo caso tutti gli utenti residenti sullo stesso server rileveranno problemi di rallentamento importanti per i propri siti web.

Qualora il problema della lentezza del sito web sia dovuta proprio a un problema del server, è molto importante verificare la propria banda disponibile per ottenere il rendimento che si cerca e, soprattutto, controllarne l’ubicazione. Un server ubicato geograficamente più vicino al target che abbiamo in mente, permetterà di raggiungere i visitatori più facilmente. In questo modo potremo inoltre ridurre il ping e la perdita di dati ad ogni visita, aumentandone la velocità in modo considerevole.

Come aumentare la velocità di connessione del sito web

Qualora il problema della lentezza di un sito web sia dovuta alla connessione esistono diverse soluzioni semplici e immediate che possiamo tentare. La prima consiste nel resettare il modem: sarà sufficiente spegnere il pulsante situato dietro il modem e attendere qualche minuto prima di riaccenderlo. Anche la posizione del router può contribuire ad aumentare la velocità di internet: posizionare il router al centro della casa, preferibilmente in una posizione di media altezza permette di inviare un segnale molto più forte e stabile. Appoggiandoci a un’offerta fibra saremo infine sicuri di massimizzare la velocità della nostra connessione. Contattando gli operatori internet avremo la possibilità di valutare le diverse offerte internet casa disponibili sul mercato.

Non bisogna dimenticare che la velocità di un sito web permette di risparmiare anche sui nostri consumi energetici. Se vogliamo diminuire i nostri consumi domestici, un’alternativa è anche quella di contattare un fornitore del mercato libero e sottoscrivere un’offerta luce e gas green. Se stiamo per trasferirci in una nuova abitazione dove non è presente il contatore luce e gas, dovremo fare richiesta per un primo allacciamento delle utenze. Se invece il contatore dovesse essere presente e attivo, dovremo contattare il fornitore per richiedere una voltura delle utenze con la quale andremo semplicemente a modificare il nome dell’intestatario delle bollette.

 

 

Pubblicato il: Settembre 9th, 2021 / Categorie: Webmaster News /