TikTok è il social media con il maggior tasso di crescita durante il periodo di lockdown. L’ingrandimento della piattaforma è arrivata a toccare i 7 milioni di utenti unici nel mese di marzo 2020, con ben 4 volte più connessioni rispetto a marzo dello scorso anno. Si tratta della piattaforma più popolare fra i nativi digitali, coloro che appartengono alla Generazione Z, ma è diventata già una piattaforma di business nell’arco dei suoi pochi anni di vita (è giunta in Italia solo nel 2018).

L’impennata di TikTok e l’Era degli Influencer

I 50 influencer su TikTok più seguiti hanno più followers del numero complessivo di abitanti del Messico, Canada, UK e USA (587 milioni). Sono queste le ragioni che spingono alcuni celebri marchi come Nike, Guess o Coca-Cola ad intraprendere un nuovo business all’interno della piattaforma.

Il lockdown ha dato un’impennata pazzesca a questa piattaforma social, al punto che 1 influencer su 4 ha deciso di creare TikTok durante la pandemia del coronavirus. Il motivo per cui questa piattaforma ha avuto un estremo successo nella Gen-Z riguarda proprio il concetto di fiducia, che negli anni è andato via via evolvendosi con i cambiamenti del web. La fiducia nei confronti del marchio è stata soppiantata dalla fiducia nelle persone (influencer). Questo fenomeno ha iniziato la sua crescita con la nascita del mondo social e della comunicazione orizzontale, che ha soppiantato la precedente comunicazione verticalizzata presente nei mass media.

Tik Tok non è solo per i giovanissimi

Una volta presa consapevolezza di questo fenomeno, è interessante notare un secondo dato significativo relativo a questa nuova piattaforma social: TikTok sta invecchiando. Negli ultimi mesi sta aumentando la percentuale degli over 25 presenti su Tik Tok con una diminuzione degli under 24. L’età media della Gen-Z si alza e si infoltisce il numero dei partecipanti a questa piattaforma.

“TikTok è stato etichettato come una base di utenti molto giovane, una piattaforma di nuova generazione”, ha specificato Pierre-Loïc Assayag, CEO della società Traackr, nota per l’analisi del marketing influencer “Quello che è successo ultimamente è che è diventata davvero una piattaforma intergenerazionale”.

Nonostante il 30% circa degli utenti TikTok rimanga in età universitaria, la fascia 35-40 continua ad essere in crescita, aggirandosi intorno al 20%, a cui seguire troviamo la fascia 24-30.

Questi interessanti elementi ci portano a considerare le potenzialità di questa piattaforma social in rapidissima ascesa. In un’era in cui la comunicazione e l’informazione hanno radicalmente cambiato canali, anche il business si è direzionato online. Per questa ragione la comunicazione professionale ha dato vita a numerose nuove figure adibite alla gestione pagine social media e a corsi Social Media Marketing specifici, come quelli gestiti da noi della Web Project Group.

>>Vuoi un Social Media Manager per i tuoi profili social aziendali? Contattaci per una chiacchierata senza impegno, ti spiegheremo cosa possiamo fare per il tuo brand online <<