La comunicazione aziendale, sia interna che esterna, è un elemento a dir poco fondamentale per qualunque organizzazione. Saper comunicare ai propri clienti le caratteristiche principali del proprio brand così come saper comunicare efficacemente con i propri dipendenti sono due facce della stessa medaglia.

Una grande sfida per qualunque realtà, che sia una startup, una PMI o una grande azienda. La problematica principale delle aziende è riuscire a farsi capire (ed apprezzare) da tutte le persone che hanno a che fare con l’azienda.

Esistono delle realtà professionali affermate, come la Dna Agency di Napoli, nate appositamente per creare una strategia di comunicazione aziendale efficace. A seguito di un approfondimento con i loro addetti all’informazione, abbiamo potuto stilare un piccolo vademecum ricco di consigli utili per migliorare.

Ecco allora 5 consigli per migliorare le tecniche comunicative di un’azienda.

·        Comprendere il proprio pubblico

Per una comunicazione aziendale efficace, c’è un lavoro preparatorio imprescindibile da compiere, ovvero definire i propri obiettivi e capire a chi ci stiamo rivolgendo.Questo permetterà di parlare nel modo giusto (usare il tone of voice corretto), perché sappiamo a chi ci stiamo relazionando.

Nel mondo reale è una cosa che diamo per scontata. In base alla persona che abbiamo di fronte, cambiamo il modo di porci, ad esempio, diamo del lei a una persona più anziana per mostrare rispetto, o del tu se siamo in un contesto rilassato e amichevole. Perché online dovrebbe essere diverso?

Il primo consiglio quindi è quello di capire con chi stiamo parlando e rivolgerci ad esso nel modo più naturale possibile.

 

·        Chiedere sempre una recensione

Il passaparola è importante per qualunque business, quindi anche online riveste un’importanza fondamentale nel portare nuovi potenziali clienti alla nostra attività.

Il consiglio quindi è di chiedere sempre dopo una transazione, o dopo aver prestato un servizio una recensione. Questa può essere fatta tramite uno dei portali dedicati (es. Feedly, Trustpilot…) ma anche semplicemente sulla pagina Google dell’attività o rispondendo al nostro messaggio.

 

·        Rispondere alle recensioni (anche negative)

Come abbiamo visto, le recensioni sono il nostro biglietto da visita online. Secondo alcune ricerche, le recensioni online influenzano i clienti – non solo online, ma anche in negozio!

Questo significa che il modo in cui ci si pone nei confronti delle recensioni, sia positive che negative, è molto importante.

Il consiglio in questo caso è di rispondere sempre, ringraziando chi lascia commenti positivi, e commentando con garbo a chi lascia commenti negativi. La risposta alla recensione è l’opportunità per poter raccontare la propria versione della storia e che teniamo alla soddisfazione del cliente.

 

·        Sfruttare il questionario di gradimento

C’è una bella differenza tra pensare di sapere cosa pensa il nostro pubblico e saperlo per davvero. Per saperlo, c’è un modo davvero efficace: il questionario di gradimento. In base all’aspetto dell’attività che si desidera approfondire sarà necessario elaborare poche domande dirette e chiare.

Per essere certi di avere un feedback sincero al 100%, meglio optare per un questionario in forma anonima.

 

·        Scegliere i canali giusti

Dopo aver capito qual è il nostro pubblico, dobbiamo scegliere il canale o i canali giusti per comunicare con lui. Ad esempio, se il nostro pubblico è nella fascia 18-25 potrebbe essere utile prendere in considerazione una presenza su Twitch o TikTok, a seconda del prodotto o servizio che si offre.

Per questo tipo di decisioni, se non si hanno risorse marketing interne, meglio rivolgersi a dei professionisti, che possono aiutare a capire quali siano i migliori canali da utilizzare.

Pubblicato il: Settembre,2022 / Categorie: Marketing Territoriale /